VIAGGI SPORT VACANZE

Viaggi, aerei, alberghi, arte, sport, cicli e motocicli

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Motociclismo Grand Tour Camino de Santiago - Verso Ponferrada

Camino de Santiago - Verso Ponferrada

Article Index
Camino de Santiago
Biot
Camargue
Toulouse
Lourdes
Verso Pamplona
Pamplona
Verso Ponferrada
Santiago
Verso Finisterre
All Pages

 

Lasciamo Pamplona, quindi, con l'intenzione di fare tappa nel punto più a ridosso di Santiago che riusciremo a raggiungere.

Tralasciamo quindi di visitare Burgos e Leon, graziose citta monumentali che abbiamo già visitato durante il nostro primo Tour del 1999. L’altopiano della Meseta è bellissimo. Si procede a una quota media di circa 1000 metri ma l'impressione è di attraversare una pianura. Il tempo è bello, fa caldo ma, nello stesso tempo, la temperatura è confortevole. La natura è fantastica. Cristina non ha mai visto piantagioni così estese di girasoli; e che girasoli! E comunque i campi di girasoli sono uno dei soggetti fotografici a lei più graditi.

L’autostrada segue l'andamento irregolare del terreno, il che ci permette di osservare uno paesaggio spettacolare. Il Camino de Santiago corre poco distante e si vedono a tratti gruppi di pellegrini che procedono in bici e a piedi. L’autostrada è quasi tutta senza pedaggio.

Ogni tanto usciamo dal percorso rettilineo dell'autostrada per percorrere alcuni tratti sulla strada statale. Ci fermiamo in un punto dove incontriamo un pastore con il suo gregge di pecore a bordo strada, scambiamo qualche parola anche se abbiamo grosse difficoltà di comunicazione. L'uomo ci consiglia di fermarci a pranzo in un posto di ristoro frequentato da camionisti: “Restaurante El Chocolatero”. Vi troviamo altri motociclisti.

Dopo pranzo riprendiamo il Camino, Cristina vorrebbe fermarsi ogni 5 minuti per fotografare qualcosa, ma il percorso è lungo e occorre focalizzarsi sulla meta da raggiungere.

«Ho imparato – dice Cristina – a scattare foto anche in movimento, direttamente dalla moto, con una piccola macchina digitale Sony. Alcune riescono bene. A furia di mettere e togliere i guanti ad un certo punto mi sono accorta di non avere più la fede. Renato ed io ci siamo sposati lo scorso 24 luglio. Questa vacanza però non è il nostro viaggio di nozze, che faremo il prossimo inverno. Ci siamo fermati in una area di servizio dopo pranzo e mi sono accorta di non avere più l'anello. Persa al ventesimo giorno di matrimonio. Seduta sul sellino della BMW tra me e me pensavo, “Ecco, sono stata a Lourdes e ho perso la “fede”...»

Lo smarrimento dell'anello di Cristina ci è costato circa un'ora di inutili ricerche, nella speranza vana che fosse avvenuto nel piazzale in cui ci siamo fermati a rifornire il serbatoio e non, come teme Cristina, in corsa.

Continuiamo quindi un po' abbacchiati, e ci fermiamo a Ponferrada, dopo Leon a circa 250 km da Santiago. È stata una tappa lunga e sta facendo buio. D’altra parte meta principale di questo viaggio è il Portogallo, che pero è ancora molto lontano. Meno male che sia Francia, che Spagna e Portogallo, ad eccezione delle aree urbane, hanno molta campagna e la vista del paesaggio compensa un poco della fatica del viaggio.

Ponferrada, che doveva essere solo un posto per dormire, si rivela un'attraente centro, una città che è anche una località turistica.

Troviamo alloggio all’Hostal San Miguel: camera euro 39,00. La stanza non è proprio un gran che, ma la gente è simpatica e collaborativa al massimo. Alla sera andiamo a cena nel centro storico, che è zona pedonale, e ceniamo all'aperto, in un locale carino, sotto le mura: “Restaurante – Taperia Las Cuadras”.

L'indomani, 15 agosto, partenza per Santiago.



 

Siti
Booking.com

«Sulla Punta Della Lingua»
Renato Corpaci | Photo

ItaliaLibriNET
La locuzione di Anassimandro
Appartamento a Cervinia
Meteo Trivigno
B&B Boschi Grandi
Affitti Case vacanze e appartamenti Mondo
Affitti case vacanze e appartamenti nel Mondo. Contatto diretto con il proprietario per vacanze al mare, in montagna, in città o in agriturismo a prezzi economici