VIAGGI SPORT VACANZE

Viaggi, aerei, alberghi, arte, sport, cicli e motocicli

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Fotografia Workshop Foto di Monti Pallidi

Foto di Monti Pallidi

• Il nano Laurino, re dei Salvani, alla ricerca di un territorio in cui insediare la propria gente, fece un patto con il principe di un regno delle Alpi Orientali. In cambio dell'accoglienza per il popolo degli gnomi, acconsentì a filare un velo di raggi lunari che permise all'innamorata del principe di scendere dal satellite naturale della terra, dove abitava, per vivere accanto al suo amore. Da allora, e prima di assumere il nome attuale, le Dolomiti, in virtù del loro aspetto lunare, si chiamarono Monti Pallidi... (di Renato Corpaci)


Venerdì 27 marzo. Autostrada A4, entrata a Bergamo, uscita a Peschiera. quindi Autostrada A22 Brennero ad Affi e uscita a Trento. Prosieguo su SP17 in direzione di Padova, fino a Primolano. Bivio verso Nord sulla Ss50 del Passo Rolle fino a Fiera di Primiero.

...
... ...
...
...
... ...
...
...
... ...
...
...

Arrivo all'Hotel Mirabello, merenda di proverbiale benvenuto a base di té, biscotti, torte e ogni altro bendidio. Briefing con il “mister”. Aperitivo Spritz (abbiamo tra noi anche una rossa!). Veloce passaggio nella spa dell'hotel. Doccia in camera. Cena a base di specialità trentine; e primo assignment: fotografia notturna al laghetto Welsperg in Val Canali.

Così comincia il weekend di trekking fotografico con Mirko Sotgiu, alpinista, fotografo, filmmaker, giornalista e “quasi” guida alpina. Infatti sarà la nostra guida e il nostro counselor per questo weekend di fotografia alle Pale di San Martino.

Sabato 28 marzo.

Colazione e trasferimento a San Martino di Castrozza per imbarcarsi a quota 1500 sulla Cabinovia Col Verde-Funivia Rosetta e ascesa fino alla stazione di arrivo, a quota 2654 metri, sull'altipiano che si estende per un'area di circa 50 km² e offre un enorme spazio vuoto, innevato – «di panna montata» propone qualcuno – e quasi lunare che ondeggia tra i 2500 e i 2800 m.

Proseguimento con le ciaspole lungo una rampa digradante che porta – fortunatamente con una certa dolcezza – i partecipanti al workshop e la loro attrezzatura fino alla Cima Rosetta, a 2743 metri. Panorama sulla cima che dà il nome all'altipiano e al gruppo, l'imponente Pala di San Martino, che torreggia tra Cima delle Scarpe e Cima Immik. Splendida occasione per sperimentare l'estro fotografico in varie inquadrature dell'ampio paesaggio e dei “sastrugi”, una parola derivata dal russo (singolare sastruga o Заструга) che definisce i disegni che il vento produce sulla neve modellandola o “scolpendola”.

Discesa a quota 2581 metri al Rifugio Pedrotti, che si riferisce essere la “Fortezza Bastiani” de Il deserto dei tartari di Dino Buzzati, lo scrittore che amava le Dolomiti e si lasciò ispirare da esse per il suo romanzo. Dopo il rancio servito da due aitanti ufficialesse, largo giro e ritorno alla stazione della funivia per la discesa a San Martino.

Trasferimento al Passo Rolle. Salita alla Baita Segantini per il terzo assignment: ritratto all'ora del tramonto del Cimon della Pala, 3184 metri di carbonato di calcio e magnesio, un profilo che ammonisce indicando il cielo terso. È affiancato a sinistra dalla Cima Vezzana, di lui più alta di 8 metri, anche se non si nota, per la forma più tozza e la posizione leggermente arretrata.

Discesa, sempre con le ciaspole, lungo le rampe della pista del Castellazzo fino al parcheggio e ritorno all'hotel, giusto in tempo per la cena.

Trasferimento delle foto su computer, debriefing col “mister” e discussione collettiva sulle istantanee prodotte durante la giornata.

Domenica 29 marzo.

Quarto assignment. Cambio all'ora legale. Ritorno sul luogo del delitto al laghetto Welsperg per la versione diurna dell'equivalente inquadratura del primo assignment.

Quinto assignment. Appostamento lungo il letto del torrente Canali per una ripresa dell'ambiente con una certa enfasi sul movimento dell'acqua.

Sesto assignment. Estensione della mattinata lungo la strada che porta in fondo alla Val Canali fino al Collegio Astori dei Padri Salesiani (attualmente dismesso) per un saggio di fotografia macro sulla rada flora alpina.

Pranzo alla pizzeria Il Caminetto a Transacqua. Veloce passaggio all'hotel a Fiera di Primiero a ritirare i bagagli più preziosi (per noi i computer), custoditi al sicuro dal disponibile personale dell'albergo.

Settimo Assignment. Trasferimento a Paneveggio per riprendere i cervi infortunati, raccolti e ricoverati dalle guide dell'Ente Parco in un ampio recinto, in attesa di essere reintrodotti.

La giornata e il weekend volgono a termine. Saluti, scambio di indirizzi, di promesse di condividere le foto, scioglimento del gruppo e ritorno ai rispettivi domicilî di residenza.

Share/Save/Bookmark
 

Siti
Booking.com

«Sulla Punta Della Lingua»
Renato Corpaci | Photo

ItaliaLibriNET
La locuzione di Anassimandro
Appartamento a Cervinia
Meteo Trivigno
B&B Boschi Grandi
Affitti Case vacanze e appartamenti Mondo
Affitti case vacanze e appartamenti nel Mondo. Contatto diretto con il proprietario per vacanze al mare, in montagna, in città o in agriturismo a prezzi economici