VIAGGI SPORT VACANZE

Viaggi, aerei, alberghi, arte, sport, cicli e motocicli

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Cultura Teatro Il Teatro Continuo di Alberto Burri

Il Teatro Continuo di Alberto Burri

Riaperto il Teatro Continuo di Alberto Burri: il programma dell'inaugurazione ha permesso di assistere alla prima esecuzione del brano musicale Teatro Continuo (scusi Maestro) di Nicola Campogrande e alla performance Combustioni, coreografia originale di Emanuela Tagliavia, dedicata all'evento, eseguita da 23 danzatori del corso di Teatro-danza della Scuola Civica di Teatro Paolo Grassi (di Cristina Risciglione e Renato Corpaci).


Inaugurato sabato 23 maggio 2015, il Teatro Continuo è opera dell'artista e pittore Alberto Burri, di cui ricorre quest'anno il centesimo anniversario dalla nascita. Progettata nel 1973, in occasione della XV Triennale, nel 1989 l'opera fu demolita in seguito al grave degrado in cui versava.

Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati
Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati
Foto © 2015 Renato Corpaci - Tutti i diritti riservati
Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati
Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati
Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati
Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati
Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati
Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati Foto © 2015 Cristina Risciglione - Tutti i diritti riservati

Il Teatro Continuo si presenta come una struttura scenica ridotta all’essenziale, sempre pronta all'uso: una grande piattaforma sollevata da terra su cui posano sei grandi quinte rotanti, dipinte di bianco su una faccia e di nero sull'altra.

Con questa opera Burri, nato a Città di Castello nel 1915 e scomparso a Nizza nel 1995 esprimeva il proprio interesse per il teatro, allargando la nozione di scena allo spazio urbano.

Le quinte del Teatro Continuo inquadrano la Torre del Filarete in una direzione e l’arco della Pace nell’altra, divenendo così baricentro della prospettiva che attraversa il Parco.

Fino al 1989 il Teatro Continuo ha fatto parte di un progetto ambizioso, tendente a portare l'arte contemporanea a contatto con i cittadini che frequentano lo spazio pubblico. Di questo progetto fanno parte I Bagni Misteriosi del pittore surrealista Giorgio De Chirico, da poco restaurati e Accumulazione Musicale e Seduta dell’artista nizzardo Arman, esponente del Nouveau Réalisme, entrambi risalenti alla XV Triennale e tutt’ora insediati nei loro spazi originali.

Il Teatro Continuo è stato ora restituito alla città grazie all'interessamento della Fondazione Palazzo Albizzini - Collezione Burri, che raccoglie a Città di Castello l'eredità dell'artista toscano, e da NCTM Studio Legale, uno dei più importanti protagonisti della scena legale internazionale. Il recupero è avvenuto sulla base dei disegni originali dell’artista sotto la supervisione della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggisti della Provincia di Milano.

La curatrice del progetto di restauro, Gabi Scardi, stimata critica d'arte, è un'accademica convinta che l'arte rivesta un ruolo fondamentale nello sviluppo delle culture nazionali, nella formulazione dei valori e nelle modalità attraverso cui questi valori possono essere trasmessi al pubblico. Il progetto del Teatro Continuo non poteva essere affidato in mani più salde.

Il redivivo Teatro trova il suo spazio nell’ambito del palinsesto ExpoinCittà, agenda di spettacoli teatrali e musicali con un ricco programma curato dalla Scuola Civica di Teatro Paolo Grassi e dalla Scuola Civica di Musica Claudio Abbado.

Officiata dall'assessore alla Cultura Filippo del Corno, l'inaugurazione è stata scandita in due fasi distinte. La prima, Teatro Continuo – (Scusi, Maestro), con musiche di Nicola Campogrande, eseguite dal Quartetto di corni dell’Orchestra Verdi composto dagli strumentisti Giuseppe Amatulli, Stefano Buldrini, Brunello Gorla e Fabio Fontana.

Nella seconda parte, sostenuti dalla scarna scenografia e da un'adeguata ideazione dei costumi, 23 danzatori, diplomati e allievi del corso di Teatro Danza della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi, attraverso suggestioni visive e sonore, hanno rievocato le immagini delle opere più significative di Alberto Burri.

Si tratta di un percorso di 5 quadri per 5 elementi scenici, un viaggio onirico dove la materia è protagonista, a partire dal costume della danzatrice, quella materia vissuta, consumata, lacerata, che come in un processo alchemico mantiene in se il ricordo dell’origine.

La musica anch’essa dedicata ad Alberto Burri è stata scritta dal compositore Giampaolo Testoni.

Successivi appuntamenti sono:

Sabato 30 maggio alle ore 18:00
La Peggio Classe

Sabato 6 giugno alle ore 18:00
Romeo & Giulietta

Sabato 13 giugno alle ore 18:00
Canto Lirico e Moti dell’Animo

Sabato 20 giugno alle ore 18:00
Tutto fa brodo

Sabato 4 luglio alle ore 18:00
Ensemble di Fiati della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado

Sabato 11 luglio alle ore 18:00
Piano Time

Per ulteriori informazioni contattare:


Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi
Civica Scuola di Musica Claudio Abbado
Expoincittà (www.expoincitta.com)

Share/Save/Bookmark
 

Siti
Booking.com

«Sulla Punta Della Lingua»
Renato Corpaci | Photo

ItaliaLibriNET
La locuzione di Anassimandro
Appartamento a Cervinia
Meteo Trivigno
B&B Boschi Grandi
Affitti Case vacanze e appartamenti Mondo
Affitti case vacanze e appartamenti nel Mondo. Contatto diretto con il proprietario per vacanze al mare, in montagna, in città o in agriturismo a prezzi economici