VIAGGI SPORT VACANZE

Viaggi, aerei, alberghi, arte, sport, cicli e motocicli

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Benessere Terme Terme di Prè Saint Didier

Terme di Prè Saint Didier

L'edificio principale delle Terme di Pré Saint Didier visto dalla vasca esternaAdagiato sul fondovalle, Prè Saint Didier, si trova a pochi chilometri da due rinomate località sciistiche: Courmayeur e La Thuile. Le terme risalgono all’epoca romana, lo sfruttamento iniziò solo nel 1600. Il momento di maggior splendore si ebbe tra il 1800 e la prima metà del 1900 quando oltre alle terme, il villaggio ospitava anche il Casinò. Adagiata ai piedi del Monte Bianco, sul versante orientale dell’Alta Val D’Aosta occupa una invidiabile posizione al centro della Valdigne. Da non perdere la Parrocchia con lo storico campanile in stile romanico-lombardo risalente all’XI o XII secolo (Testo di Renato Corpaci; foto di Cristina Risciglione).

Il paese di Pré Saint Didier visto dalla vasca esterna delle TermeLe terme risalgono all’epoca romana, lo sfruttamento iniziò solo nel 1600. Il momento di maggior splendore si ebbe tra il 1800 e la prima metà del 1900 quando oltre alle terme, il villaggio ospitava anche il Casinò.

La prima notizia storica certa è segnalata da un documento del 1560 riguardante l’atto di infeudazione concesso dal duca Emanuele Filiberto di Savoia a Claudio di Lèval, discendente di Boro e proprietario delle terme, come attesta un documento del 1572 segnalato da monsignor Duc nella sua “Histoire de l’Eglise d’Aoste”.

In seguito le due polle che costituivano la sorgente scomparvero, probabilmente a causa dello scioglimento del ghiacciaio che, secondo Auguste Argentier, avrebbe ricoperto la sorgente di detriti rocciosi.

Nel 1730 la fonte venne ritrovata, ma la sua portata si dimostrò ridotta e la temperatura delle acque era minore. Inoltre la sorgente riaffiorò in una gola molto stretta accanto al torrente, le cui acque straripando la rendevano impraticabile per l’intero periodo estivo.

Verso la metà del 1700 le terme furono acquistate dalle autorità regionali e il Conseil del Commis, l’organo di governo valdostano, prese in mano la gestione dei bagni. Poco distante dalla sorgente venne costruita una struttura dotata di numerose vasche e di una doccia.

Una prospettiva del Monte Bianco dalla vasca esterna delle TermeIl vecchio edificio, ancora visibile anche se pericolante, occupa una singolare posizione a ridosso della roccia, sulla destra idrografica del torrente, ed è collegato al borgo dal ponte a schiena d’asino che ancora oggi viene detto “ponte romano” pur essendo di epoca successiva.

Nel 1834 fu fabbricata nei pressi del paese una nuova struttura termale, più funzionale ed attrezzata. Questa rimase di proprietà dell’avvocato Perrod di Prè Saint Didier fino al 1887, quando fu acquistata dalla Società generale Anonima Termominerale Italiana, che dette nuovo lustro all’impianto attraverso numerosi ampliamenti e la costruzione di un piccolo Casinò.

Nel 1958 le due sorgenti, riabilitate alle loro funzioni di balneoterapia, massoterapia e terapia inalatoria dopo i tristi avvenimenti della guerra, furono acquistate dalla Regione Valle d’Aosta, il cui intervento permise allo stabilimento di rimanere in attività per circa un ventennio.

Dopo circa 30 anni di inattività, l'impianto è stato oggi ristrutturato, recuperando i tradizionali materiali da costruzione e utilizzando le sapienti usanze della valle: legno e pietra naturale per le saune e le vasche.

Il percorso termale si sviluppa in 18 tappe, tutte uniche e tutte irrinunciabili tra giochi di acqua, luce e colore. Le acque calde sgorgano dal cuore della montagna alla temperatura di circa 37°. Sono acque a composizione salino acidulo arsenico ferruginosa e moderatamente radioattive. Queste acque sono famose per la loro capacità di rendere morbida e vellutata la pelle, di facilitare la circolazione sanguigna ed i movimenti muscolari. Inoltre, alla fine del percorso, si percepisce anche un beneficio fisico e morale.

Le sorgenti termali sono localizzate a monte della confluenza del torrente Verney e della Dora Baltea e sgorgano all’interno di una grotta artificiale situata alla base dell’orrido di Prè Saint Didier (Gouffre de Prè Saint Didier). Queste acque sono famose sin dall’antichità per le loro proprietà rilassanti, dovute alla bassa mineralizzazione, ricostituenti per la presenza di ferro e antireumatiche per la loro moderata radioattività.

Il buffet delle terme di Pré Saint DidierAll’interno dello stabilimento troviamo tre piscine termali all’aperto, di cui una molto grande e con accesso dall’interno, circondate da neve in inverno e da verdi prati in estate. Dalle piscine si gode una incantevole vista sul maestoso massiccio del Monte Bianco. Ci sono idromassaggi e cascate. Idromassaggi a caduta, tonificanti per i muscoli delle spalle e della schiena, idromassaggi a pavimento per tonificare i muscoli del dorso e dei glutei, idrogetti per tonificare la circolazione corporea.

Troviamo anche differenti saune: due esterne, con vista piscina e montagna e altre interne, a diverse temperature, secche, biologiche e aromatizzate. Ci sono anche diverse sale di bagno turco, o hammam, il bagno turco è un bagno di vapore ad alta temperatura che depura la pelle, diminuisce le cellule morte e combatte l’invecchiamento cutaneo.

Ci sono inoltre anche diverse sale relax, con musica soffusa. Lo stabilimento è inoltre dotato di un meraviglioso buffet, dove gli ospiti possono scegliere té, tisane, acqua, succhi di diverso tipo (ananas, arancia e carote, pompelmo) verdure crude (carote, sedano) grissini di diverso tipo (tradizionali, al cioccolato), yougurt e tutto ciò che può servire a rifocillarsi in maniera naturale e leggera. Inoltre si possono prenotare massaggi di diverso tipo e fanghi, (30 minuti soli 10 euro).

Le terme sono aperte tutti i giorni dal lunedi al venerdi dalle 10 alle 21, il venerdi dalle 10 alle 23, il sabato dalle 8:30 alle 23 e la domenica dalle 8:30 alle 21.



Padiglione Nord dalla vasca esternaUna veduta notturna della vasca esterna delle terme vista dalla stanza del fienoTariffe:

Altissima stagione (dal 19 dicembre al 6 gennaio):

Tutti i giorni euro 48,00 euro.

altri periodi:

giorni feriali euro 38,00 – 28,00 dopo le h:18:00

giorni festivi euro 48,00 – 38,00 dopo le h:18:00

Dovete portare solo il costume da bagno. Accappatoio, telo, ciabatte, saponi, accesso al buffet sono compresi nel prezzo.



Per maggiori informazioni e/o prenotazioni:

Terme di Prè Sain Didier, tel 0165/867272, e-mail This e-mail address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it , sito www.termedipre.it

La pro-loco osserva i seguenti orari 9:30 – 12:30 15:30 – 19:00 ed è chiusa il lunedi e martedi, tel 0165/87817

Si consiglia di prenotare nei periodi di alta stagione

Buon divertimento e rilassamento



Veduta di uno dei due locali sauna all'esternoDove dormire

Hotel de charme

Le Grand Hotel Cour Maison, dotato di centro benessere (sauna, piscina e palestra). Sito www.courmaison.it

Prezzo camera doppia da 150 a 200 euro

Chambre d’hotes

Lo Micio di Tata. Sito www.lomicioditata.com, tel 0165/87061

Prezzo camera doppia circa euro 80,00

Share/Save/Bookmark
 

Siti
Booking.com

«Sulla Punta Della Lingua»
Renato Corpaci | Photo

ItaliaLibriNET
La locuzione di Anassimandro
Appartamento a Cervinia
Meteo Trivigno
B&B Boschi Grandi
Affitti Case vacanze e appartamenti Mondo
Affitti case vacanze e appartamenti nel Mondo. Contatto diretto con il proprietario per vacanze al mare, in montagna, in città o in agriturismo a prezzi economici