VIAGGI SPORT VACANZE

Viaggi, aerei, alberghi, arte, sport, cicli e motocicli

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Arte Mostre Joan Miró - La forza della materia

Joan Miró - La forza della materia

È il nome della mostra che sarà visitabile al Mudec, Museo delle Culture, dal 25 marzo al 11 settembre 2016, una grande retrospettiva con oltre 100 opere realizzate tra il 1931 ed il 1981, che ricostruiscono l’attività dell’artista, provenendo per la maggior parte dalla collezione della Fundaciò Joan Miró di Barcellona e da quella della famiglia dell’artista (di Cristina Risciglione).


....
.... ....
....
....
.... ....
....
....

Il critico d’arte e curatore della mostra Francesco Poli, il nipote Joan Punyet Miró e Teresa Montaner, capo curatrice della Fundacio Joan Miró di Barcellona ci mettono nelle condizioni di apprendere qualcosa di più sulla vita dell’artista catalano che amava confrontarsi con diversi materiali e che ha fatto dell'uso creativo della materia la cifra della propria opera.

Il lavoro di Miró è legato al surrealismo e alle influenze che artisti e poeti di questa corrente esercitarono su di lui negli anni 20-30.

E’ attraverso di loro che Miró sperimenta l’esigenza di una fusione tra pittura e poesia sottoponendo la sua opera a un processo di semplificazione della realtà che rimanda all’arte primitiva.

L’artista ha sempre conferito molta importanza alla materia. Le immagini nascono dai materiali, non devono scomparire, fanno parte della vita. Miró voleva dare vita e vitalità attraverso i materiali.

A prevalere su tutto sono i neri, così cari al segno “pittografico” di questo artista che guardava con ammirazione a Matisse e all’arte giapponese.

Nelle sue opere i colori primari si condensano per diventare essi stessi chiave interpretativa per una vera e propria decodifica dell’oscurità erratica.

L’importanza attribuita da Miró alla materia come parte integrante e spesso decisiva della pittura, lo porta a interessarsi anche ad altre tecniche, quali la scultura, l’arazzo e l’incisione, e a trovare in ciascuna un terreno fertile per la sperimentazione.

Il percorso di visita è suddiviso in 4 sezioni ed è stato studiato per accompagnare il visitatore attraverso il contesto storico dell’epoca, le diverse tecniche artistiche utilizzate dal maestro catalano e più in generale con una particolare attenzione alla materia e alla matericità.

All’interno del percorso di visita sono stati inseriti anche dei video e delle postazioni di realtà virtuale per una fruizione dell’opera di Mirò più partecipativa e immersiva.

Il percorso della mostra di chiude con “inafferrabile caduta” la videoinstallazione ispirata alle tecniche, ai colori e ai materiali che il maestro utilizzava, in cui la materia di muove fluida.

Joan Mirò è nato a Barcellona nel 1893 e qui ha presentato la sua prima mostra personale.

A Barcellona nacque anche la sua unica figlia.

Barcellona è ricca di tracce di Mirò, vi troviamo la Fondazione Joan Mirò, creata da lui stesso, il parco Joan Mirò che custodisce l’imponente scultura di oltre 20 metri di altezza “Donna e Uccello”,il mosaico del Pla de L’Os sulla Rambla, il cimitero di Montjuic, circondato da vegetazione mediterranea e con vista sul mare, luogo di sepoltura dell’artista.

Mirò fu anche molto legato a Maiorca, paesa natale della madre. Vi sposò Pilar Juncosa e vi mori.

Nel 1956 vi si trasferì definitivamente, fece costruire una casa, il laboratorio dove ora vi si trova una Fondazione a lui dedicata.

Questa esposizione è stata promossa dal Comune di Milano-Cultura, realizzata dal Sole 24 Ore Cultura, con la partnership dell’Ente del Turismo Spagnolo.

Main sponsor è il Gruppo Unipol, altri sponsor sono Samsung (artefice della realtà virtuale), Air France, NH Hotels, Deloitte, Lavazza, Ferrarelle, Birrificio Angelo Poretti, Atm, Trenitalia, Coop Lombardia


Per informazioni e prenotazioni:

Mudec , Museo delle Culture, Via Tortona 56 Milano

www.mudec.it, tel 02/54917

Il catalogo della mostra “Joan Mirò – La forza della materia è edito dal Il Sole 24 Ore Cultura

 

Share/Save/Bookmark
 

Siti
Booking.com

«Sulla Punta Della Lingua»
Renato Corpaci | Photo

ItaliaLibriNET
La locuzione di Anassimandro
Appartamento a Cervinia
Meteo Trivigno
B&B Boschi Grandi
Affitti Case vacanze e appartamenti Mondo
Affitti case vacanze e appartamenti nel Mondo. Contatto diretto con il proprietario per vacanze al mare, in montagna, in città o in agriturismo a prezzi economici